Fusaro lancia la battaglia della lingua: «ananasso e palmizi invece di ananas e palme»

RIPRENDIAMOCI LA VETEROLINGUA ITALIANA CONTRO LA NEOLINGUA DELL’INGLESE DEI MERCATI Nel suo capolavoro, “La congiura di Catilina”, lo storico Sallustio utilizzava scientemente forme del latino arcaico: ad esempio, “optumus” in luogo di “optimus”. Lo faceva con il preciso intento di opporsi anche linguisticamente alla decadenza dei tempi in cui si trovava a vivere, di cui… Continua a leggere Fusaro lancia la battaglia della lingua: «ananasso e palmizi invece di ananas e palme»

Populismo e aristocrazia finanziaria: chi è più antidemocratico?

«​Il populismo non è necessariamente anti democratico, può essere orientato ed educato in forme democratiche. Quel che è certo è che l’opposto del populismo oggi è antidemocratico perché la lotta contro il populismo viene cavalcata dall’élite finanziaria e dal suo ceto intellettuale per tutelare il proprio dominio non democratico» Continua il dialogo sul populismo e… Continua a leggere Populismo e aristocrazia finanziaria: chi è più antidemocratico?

Lezione elementare: io – donna = ZERO

Lezione elementare. Mi improvviso maestro di matematica (fino alle sottrazioni ci arrivo) per spiegare a mio figlio, l’altro maschio di casa, un principio quasi algebrico che non dovrà mai dimenticare e che, secondo me, andrebbe spiegato già alle scuole primarie. Io (uomo) – donna = zero. Senza di lei sono niente. Non potrei nemmeno esistere.… Continua a leggere Lezione elementare: io – donna = ZERO

Burioni criticato ( giustamente ) a Modena

Grazie, Roberto! Ieri sera la BPER, banca modenese di origine ottocentesca, con la generosità e la lungimiranza che chiunque le riconosce ha regalato a diverse centinaia di convenuti al forum intitolato al ragionier Monzani un tardo pomeriggio indimenticabile. TV, fotografi e giornalisti giustamente indaffaratissimi: l’informazione prima di tutto. L’attesa era tanta: sul palco si sarebbe… Continua a leggere Burioni criticato ( giustamente ) a Modena

Black Friday: una festa della religione capitalistica – VIDEO

A proposito della pagliacciata atlantista del black friday, nuovo giorno sacro della religione del capitale, valgano le parole di Carlo Marx in riferimento al capitale: “fu ‘il dio straniero’ che si mise sull’altare accanto ai vecchi idoli dell’Europa e che un bel giorno con una spinta improvvisa li fece ruzzolar via tutti insieme e proclamò… Continua a leggere Black Friday: una festa della religione capitalistica – VIDEO

Due gay e una donna, possono essere una famiglia?

Coppia gay si fidanza con una donna, ora i tre vogliono un bambino. È nata la prima famiglia poliamorosa: tre uomini si sono sposati. Il primo trio “omoflessibile”, come si definisce uno dei membri, vive a New York; l’altro, monosessuale, in Colombia. Il matrimonio, inteso come negozio giuridico, può essere esteso a più persone, a… Continua a leggere Due gay e una donna, possono essere una famiglia?

“MOBILITÀ PROFESSIONALE IN EUROPA”. LE VIE DELL’IDEOLOGIA SONO INFINITE

di Diego Fusaro “Un’esperienza di lavoro in Europa. Borsa di mobilità professionale”. Così possono leggere in questi giorni i cittadini di Firenze in giro per la città che fu di Dante e di Machiavelli e che ora pare essersi liberata da questi polverosi spiriti del passato e “aperta” al mondialismo sans frontières. Le vie dell’ideologia… Continua a leggere “MOBILITÀ PROFESSIONALE IN EUROPA”. LE VIE DELL’IDEOLOGIA SONO INFINITE

A parole son tutti bravi

A parole son bravi tutti. E’ un luogo comune per esprimere l’insufficienza delle affermazioni quando non sono seguite dai fatti. Eppure, se sostituiamo una preposizione cambia tutto. Se “a parole sono bravi tutti” è una frase che limita la forza di quello che diciamo, “CON le parole son bravi tutti” ne espime l’enorme potenziale. Le… Continua a leggere A parole son tutti bravi

Con una mano ci danno diritti civili, con l’altra, ci tolgono diritti sociali

Mentre oggi si estendono, a mo’ di compensazione cosmetica, i diritti civili dell’individuo dal legame sociale spezzato (l’oltreuomo post-borghese e post-proletario), procede con solerzia l’opera di annientamento dei diritti sociali e del lavoro (connessi alle forme della comunità sociale borghese e proletaria), peraltro con l’approvazione delle masse lobotomizzate e manipolate dallo spettacolo mediatico permanente, disposte… Continua a leggere Con una mano ci danno diritti civili, con l’altra, ci tolgono diritti sociali

La mondializzazione rende lontano il vicino e vicino il lontano

V’è un aspetto specifico dei tanto discussi processi di mondializzazione oggi in atto che merita di essere preso in esame. Si tratta di una questione squisitamente filosofica, che è merito di Martin Heidegger avere sollevato con la massima chiarezza senza nulla occultare della sua intrinseca aporeticità. Così scrive il pensatore tedesco in “La cosa”: “Che… Continua a leggere La mondializzazione rende lontano il vicino e vicino il lontano