Utilizzare una VPN: ecco come migliorare la protezione dei propri dati su Internet

1753

Utilizzare una VPN e migliorare la protezione dei propri dati su Internet: probabilmente è ormai un must che non può essere più evitato.

La presenza delle reti internet è ormai sempre più pervasiva nel mondo, grazie all’adozione di tecnologie all’avanguardia, che ne migliorano la velocità e l’efficenza.

Velocità e efficenza non sono però l’unico parametro che caratterizza l’uso di questo potente mezzo: esistono aziende e servizi dedicati alla sicurezza (Fast France VPN per esempio consente di usufruire di una propria VPN) e che offrono tecnologie che si stanno rivelando sempre più significative.

Infatti, internet rappresenta ormai uno strumento fondamentale in ogni ambito: privati e aziende utilizzano questo mezzo in tutte le loro attività e processi interni. Internet, però, oltre a presentare una pletora di vantaggi e di automazioni possibili, pone gli utenti di fronte a un problema ormai sempre meno trascurabile: la sicurezza.

Un’azienda che desidera digitalizzare i propri processi, ha ovviamente bisogno di proteggere i propri dati e i punti di accesso alle funzionalità interne. Purtroppo, oggi, ci sono diversi modi, da parte di un utente malevolo, di introdursi all’interno di sistemi informatici aziendali e/o di sottrarre dati alla vittima scelta.

I media spesso riportano notizie relative, ad esempio, ai cosiddetti “data breach”, ovvero a violazioni di sicurezza che comportano – accidentalmente o in modo illecito – la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali/aziendali trasmessi, conservati o comunque trattati.

Un data breach può avvenire in diversi modi, ad esempio:

  • l’accesso o il furto di dati da parte di utenti non autorizzati;
  • la modifica di dati riservati;
  • l’impossibilità di recuperare dati riservati a causa di attacchi esterni;
  • la disseminazione di dati riservati.

Un altro tipo di problema legato alla sicurezza, può banalmente essere il furto di credenziali di accesso ad un servizio riservato, attraverso lo “sniffing” dei pacchetti internet oppure un attacco attraverso lo “spoofing”, che corrisponde alla manipolazione dei dati che attraversano una rete informatica.

La sicurezza su internet, in sintesi, è un problema che privati e aziende non possono più trascurare.

Un soluzione molto valida per rendere molto più sicure le proprie reti, i propri servizi e i propri dati su internet è l’adozione di una soluzione VPN (virtual private network, ovvero rete privata virtuale): si tratta di una soluzione tecnologica che consente di usufruire di una rete privata, con accesso tramite credenziali, che instaura un ponte virtuale tra l’utente e il server VPN virtuale, che può essere situato in qualsiasi parte del modo, attraverso l’utilizzo di connessioni criptate e soluzioni di tunneling.

Nella scelta del servizio VPN da adottare, può essere conveniente non affidarsi a soluzioni gratuite, che non assicurano la protezione dei propri dati personali, ma a soluzioni a pagamento, da parte di un fornitore affidabile.

È possibile trovare molti servizi, anche tramite una semplice ricerca online, che offrono la possibilità di avere la propria VPN e di migliorare quindi la propria sicurezza. Fast France VPN, ad esempio, offre una soluzione molto valida e a prezzi competitivi: è possibile usufruire della propria rete virtuale privata tramite dei server localizzati in Francia.

Il problema della sicurezza su Internet diventerà sempre più importante e inevitabile.

Ogni professionista o azienda che desidera digitalizzare i propri servizi interni e processi, dovrebbe utilizzare una VPN e migliorare la protezione dei propri dati su Internet