Mangia uova e salmone: colleghi vegani lo costringono a licenziarsi – Video

vegano
Youtube

Mangia uova e salmone, vegano costretto a licenziarsidi Angela Rossi – tratto dal sito interris

E’ stato costretto a licenziarsi per aver mangiato uova e salmone. E’ successo negli Stati Uniti e il protagonista della vicenda, come riporta l’Unione Sarda, si chiama Tim Shieff, fondatore dell’Ethcs, un’azienda di abbigliamento vegana nata circa tre anni fa.

Il caso. Il 30enne statunitense, dopo essere stato costretto a lasciare il suo lavoro, ha raccontato la vicenda in un video pubblicato su YouTube.

Ti potrebbe interessare anche: Vegana condannata, aveva minacciato la madre: se fai il ragù ti accoltello

Vegano e a digiuno da 35 giorni

Ha spiegato di essere disperato per la sua salute, seriamente compromessa in quanto stava seguendo una dieta di digiuno di 35 giorni, in cui doveva bere solo acqua.

Probabilmente allo stremo delle forze e preoccupato per le conseguenza che questa scelta forse estrema poteva aver sul suo organismo, Shieff ha mangiato delle uova e alcuni giorni dopo del salmone.

Molti suoi colleghi, dopo aver appreso degli sgarri alimentari di Shieff, hanno riferito a Metro di sentirsi delusi e presi in giro, per questo hanno chiesto a Shieff di lasciare il suo ruolo.

Ti potrebbe interessare anche: Coppia vegana nutre il figlio di 5 mesi solo con intruglio di patate – Video

“Per molto tempo Tim è stato un esempio di ispirazione per il veganesimo, nonché un buon amico che ci ha ispirato, ma questo cambiamento di stile era qualcosa su cui nessuno di noi avrebbe mai pensato – hanno spiegato alcuni amici del ragazzo a Metro – Considerando che l’Ethcs è stato fondato su questi stessi principi, tutti abbiamo convenuto che sarebbe stato meglio se Tim si fosse allontanato dall’azienda. E anche Tim è stato d’accordo”.

Fonte: interris – Titolo originale: Mangia uova e salmone, vegano costretto a licenziarsi – di Angela Rossi

Pietro Di Martino

Imprenditore e appassionato di informazione; cerco umilmente di dare il mio contributo riportando notizie senza alcuna connotazione politica e/o dettata da interessi che possano condizionare e confondere il lettore.
E-mail: pietrodimartino44@gmail.com