Ansia, forse ne soffre qualcuno vicino a te: ecco le 5 cose da sapere

665
ansia

5 cose da sapere se amate una persona che soffre d’ ansia – Una delle cose peggiori al mondo è veder soffrire una persona amata

Vedete il vostro partner irritato, inquieto, pieno di stress, isolato, alienato, controllato dalle sue paure più profonde, in attesa che accada il peggio.

Il suo cuore batte velocemente, suda, ha mal di testa, ha un attacco di panico. Non riesce a dormire e a concentrarsi per le preoccupazioni.

È prigioniero della propria mente. Oltre a questo, sembra che nessuno lo capisca. Il vostro partner soffre d’ansia. L’ansia ha gettato radici spinose nel suo nido d’amore.

Avere una relazione con una persona che soffre d’ansia richiede molta pazienza ed empatia. Servono soprattutto capacità di riconoscere la situazione, disposizione a istruirsi in materia e una comprensione profonda di ciò che vive il partner.

Ecco 5 cose che dovete sapere se il vostro partner soffre di un disturbo d’ansia per poterlo aiutare.

1) L’ansia è molto più di una semplice preoccupazione. Prendetela sul serio. L’ansia è pensare troppo, avere troppo a cuore cose e situazioni, una battaglia costante tra i peggiori demoni della propria mente.

Superare questo disturbo mentale non è una cosa facile. Non è uno scherzo o qualcosa che scomparirà per magia non appena lo si desidera. È per questo motivo che ci si deve informare su cosa vive il partner.

Se non capite cos’è l’ansia e come questo problema di salute mentale influisca sulla salute del vostro partner non sarete in grado di aiutarlo/a.

Siate quindi disposti a imparare il più possibile, leggete, parlate con qualcuno che ha lo stesso problema, chiede aiuto professionale. Il vostro partner vi ringrazierà per lo sforzo.

2) Il vostro partner vuole parlare dei suoi sentimenti. Ascoltatelo. Anche se l’ansia ha il potere di paralizzare la mente e il corpo, il vostro partner vorrà comunicare con voi…

se gli darete l’opportunità di parlare. Ascoltate quello che ha da dire. Soprattutto, chiedetegli se sta bene e mostrategli di essere disposti a offrire sostegno e aiuto. Lasciate che sappia che siete sempre lì per lui.

Ciò non vuol dire che dobbiate pressarlo e torturarlo a furia di domande quando è nel panico! Ascoltate le sue necessità. Cercate di capire se non vuole parlare di ciò che prova. Rispettate i suoi momenti di solitudine. Ve ne sarà grato.

3) Il suo non farvi caso non significa che non vi ami. Comprendetelo. Le persone che soffrono d’ansia affrontano soprattutto il loro mondo interiore. Pensano molto, analizzano troppo, cercano di vincere la battaglia con le loro preoccupazioni e le loro paure.

Per questo, sono spesso assenti anche quando sono fisicamente presenti. Il vostro partner vi ama e vuole essere presente; semplicemente resta prigioniero della sua mente e si sente impotente di fronte ai suoi tentativi di rimanere in contatto con la realtà. Ricordatevene.

Non riesce a controllare o semplicemente a lasciar correre. Anziché lamentare la sua mancanza di attenzione, tendetegli la mano e offritegli un aiuto che gli mostri la bellezza del momento presente. Ditegli che sapete che vi ama.

4) Accettate e incentivate il vostro partner a cercare aiuto. Il vostro partner può avere un attacco di panico. Può avere una pessima giornata, e nulla può aiutarlo a rientrare nei ranghi. Non importa cosa facciate, capita.

Questo può provocare preoccupazioni e frustrazioni. Non dovete comunque sentirvi in colpa. Rimanete calmi. Cercate di accettare la situazione reale e incoraggiatelo a cercare un aiuto professionale.

Il vostro partner sa che siete sempre lì per lui, e vi è grato per il fatto di restare al suo fianco. Se il vostro partner non vuole affrontare un trattamento, non forzatelo. Siate pazienti, gentili. Cercate di trovare ciò che per lui è confortevole e funziona bene.

5) L’ansia può portare alla depressione. Cercate di bloccare i primi segnali. Alcuni ricercatori associano l’ansia sociale alla depressione, e se l’ansia porta emozioni intense e mantiene la mente costantemente attiva, la depressione comporta una riduzione dell’energia e ritarda tutto.

Immaginate cosa accadrebbe se il vostro partner provasse ansia e depressione allo stesso tempo! Essere divisi tra due pericoli sarebbe una grande sfida da affrontare.

L’ansia e la depressione in genere procedono di pari passo. Non lasciate mai il vostro partner a lottare da solo. Affrontate tutto insieme. L’ansia è una condizione curabile.

Oltre a questo, se pensate che non riesca a superare la cosa da solo non vergognatevi di cercare l’aiuto di uno psicologo, uno psichiatra, un terapeuta.

Abbiate speranza. Credeteci. Ricordate che il vostro partner è forte, e che dovete esserlo anche voi. Fonte: Aleteia