Genitori uccidono la figlia di 3 anni dopo averla umiliata e torturata

9076
figlia di 3 anni

Genitori orchi umiliano la figlia di 3 anni affamata mentre chiede cibo, poi la uccidonodi A.P.

“Quando abbiamo trovato il corpo della bimba era così denutrita che sembrava una vittima dell’Olocausto” hanno spiegato gli inquirenti che ora chiedono la pena massima per i due genitori della piccola Angelina.

Si sarebbero divertiti a umiliare continuamente la loro figlioletta di 3 anni che chiedeva cibo affamata, filandola anche in alcuni video ripresi col cellulare.

Infine al culmine del loro sadismo l’hanno ucciso a sangue freddo per liberarsene. Queste le pesantissime accuse a cui devo rispondere due giovani genitori statunitensi, il 25enne Miller Costello e la 23enne Brenda Emilie.

Torturata prima di essere uccisa

Secondo l’accusa, prima di essere uccisa alla fine del 2017 la piccola Angelina era completamente denutrita e malata a causa delle condizioni in cui era costretta a vivere.

In un video finito agli atti del processo si vede la piccola mangiare una fetta di cipolla mentre il sangue le scorre lungo il naso.

Un altro filmato mostra la bambina in lacrime che chiede cibo e la mamma che la prende in giro offrendole  una forchettata solo per tirarla via prima che la piccola potesse addentare il boccone.

Un comportamento sadico che ha spinto i pubblici ministeri a chiedere la pena di morte per la coppia originaria di Ogden, nello stato dell’ Utah.

“È il peggior caso di abuso sui minori che abbia mai visto” ha raccontato un investigatore della polizia, affermando: “Hanno lasciato Angelina come una vittima dell’Olocausto uccidendola dopo una vita di torture”.

Sul corpicino inoltre sono stati riscontrati decine di ferite e contusioni come se fosse stata più volte picchiata selvaggiamente. Ferite che la madre avrebbe cercato di nascondere con prodotti cosmetici.

Fonte: fanpage.it – Titolo originale: Genitori orchi umiliano la figlia di 3 anni affamata mentre chiede cibo, poi la uccidono