Questo padre ha ucciso la figlia di tre anni per vendicarsi della ex moglie

762

Il folle gesto di un papà per vendicarsi della ex compagna, con cui aveva rotto e lottava per la custodia della figlia, ha sconvolto tutta New York.

Siamo nel quartiere di Queens e i protagonisti di questa inquietante storia sono il 39enne Martin Pereira e sua figlia di appena tre anni, Zoey.

Dopo la fine della storia con la mamma della piccola, Cherone Coleman, l’uomo stava cercando di ottenere la custodia della figlia ed era aperta un’aspra disputa tra i due.

Ti potrebbe interessare anche Lascia i figli in auto per fare shopping: al suo ritorno il dramma

Uccide la figlia per vendicarsi della ex

L’uomo avrebbe legato la piccola sul seggiolino nei sedili posteriori della sua Audi A6 e dopo aver chiuso le portiere avrebbe cosparso la macchina di benzina e appiccato il fuoco.

Il piano era stato ideato in tutti i dettagli infatti a quanto pare le portiere posteriori erano state incatenate l’una all’altra in modo che nessuno potesse aprirle per salvare la piccola.

Il padre è fuggito dal luogo dell’incendio ma sono riusciti ad arrestarlo solo come sospettato per adesso ma l’accusa di omicidio verrà formalizzata quasi sicuramente nei prossimi giorni.

L’uomo ha riportato ustioni di secondo e terzo grado, mentre la piccola non ce l’ha fatta nonostante i soccorritori fossero riusciti ad estrarla dall’auto.

Nessuno poteva immaginare cosa potesse arrivare a fare Martin Pereira anche se poco prima aveva minacciato la sua ex di far male alla bambina a causa della custodia.

La zia della piccola vittima in un’intervista al New York Post ha affermato che l’uomo non era in sé dopo la fine della storia con sua sorella:

“Quello che ha fatto è disumano, neanche gli animali arriverebbero a tanto. Immaginavamo che dopo la fine della storia con Cherone volesse vendicarsi, ma non potevamo certo immaginare che l’avrebbe fatto uccidendo una bambina innocente, sua figlia, mia nipote. Lo dico onestamente: vorrei vederlo morto”.