Arrestato lo Spiderman lavavetri dell’ospedale: ecco cosa faceva ai bimbi

spiderman
Immagine: https://www.thesocialpost.it/2018/04/20/vestiva-spiderman-bimbi-malati-condannato-anni-pedofilia/

Si vestiva da Spiderman per i bambini malati: condannato a 105 anni per pedopornografia

  • di S.P.

Un uomo del Tennessee che indossava un costume da supereroe per lavare i vetri in un ospedale pediatrico è stato condannato a 105 anni di prigione per aver prodotto e distribuito materiale pedopornografico.

Jarratt Turner, 36 anni, era noto a molti per il suo lavoro presso un ospedale pediatrico del Tennesse. L’uomo indossava un vestito da supereroe e lavava i vetri dell’ospedale colmo di bambini malati: in un’intervista del 2013, aveva detto che il suo lavoro era molto divertente e che sperava di riuscire col suo vestito da Spiderman a rendere migliori le giornate dei bambini ricoverati.

In realtà però si è scoperto che Turner nel periodo compreso tra l’ottobre del 2014 e maggio 2015 ha abusato di un bambino e una bambina di uno e tre anni. Si era avvicinato ai piccoli tramite i loro genitori con cui aveva fatto amicizia e si era offerto di lavorare come babysitter. Turner ha filmato i bambini e poi condiviso le immagini degli abusi in rete. “Adoro questa ragazzina più di ogni altra cosa”, scriveva in alcune didascalie che accompagnavano le immagini condivise con altri pedofili.

Arrestato nel 2015 e riconosciuto colpevole – Turner è stato arrestato nel giugno del 2015 con sedici capi d’accusa di pornografia infantile. Al termine di un processo a suo carico è stato riconosciuto colpevole e condannato a 105 anni di reclusione. Secondo l’accusa, l’uomo – che non aveva precedenti condanne alle spalle – sperava segretamente che il suo lavoro di lavavetri-Spiderman avrebbe potuto avvicinarlo ad altri bambini per abusare di loro.

Dopo la condanna di lunedì, il Procuratore degli Stati Uniti Don Cochran ha dichiarato: “La sentenza dovrebbe assicurare che questo imputato non avrà mai un’altra opportunità di infliggere i suoi desideri sessuali perversi a un altro bambino innocente”.

Fonte: Fanpage

Laura

Moglie e mamma felice, amante della cucina e dei rimedi naturali. Da qualche anno appassionata di reality poiché, guardando oltre, mi piace analizzarne la componente socio-antropologica.
E-mail: laura.losai@gmail.com