Muore in moto travolto da un camion: ragazzi fanno un selfie davanti al cadavere

1402
selfie davanti al cadavere

Muore a 50 anni in moto, travolto dal camion: due ragazzi si fanno selfie davanti al cadaveredi Biagio Chiariello

Stefano Pasqui è stato travolto da un camion mentre tornava dal suo supermercato in provincia di Arezzo. Due giovani si sono scattati delle foto davanti al corpo, la rabbia del medico.

“Vergognatevi” gli ha gridato. E loro si sono dileguati. Un episodio molto simile qualche settimana fa a Piacenza.

Prima la tragedia, poi il gesto macabro. Un drammatico incidente ieri, 27 giugno, ha tolto la vita ad un 51enne della provincia di Arezzo. L’uomo era in sella alla sua moto quando è stato travolto da un camion nei pressi di un dosso, nella frazione anghiarese di Tavernelle.

La tragedia ha avuto un seguito sconcertante: due ragazzi si sono fatti un selfie davanti al cadavere durante le operazioni di soccorso. Un episodio che ricorda molto da vicino quello avvenuto qualche settimana fa a Piacenza: un giovane fermato alla stazione si era fatto una foto davanti a una donna investita da un treno.

La vittima è Stefano Pasqui, titolare dell’Euromarket, il supermercato che si trova al Campo alla Fiera. Sposato e padre di due figlie, tornava da Arezzo dopo un giro nel giorno di chiusura del negozio di Anghiari.

Impressionanti i segni lasciati sulla ruota della moto dalla frenata, ma il tentativo di evitare l’impatto con la fiancata della parte anteriore del camion, impegnato in una manovra di svolta, non è riuscito.

Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri, oltre ai medici del 118 che non hanno potuto far nulla per salvare la vita al 51enne. Proprio uno dei sanitari ha assistito alla deprecabile scena del selfie: “Ero accanto al corpo – ha raccontato a La Nazione – mi sono girato e cosa ho visto?

C’erano due ragazzi col telefonino in mano che si facevano un selfie sulla scena dell’incidente o comunque stavano riprendendo i nostri tentativi di soccorso.

Ho urlato, ma costa state facendo? non vi vergognate? Andate via, di corsa”. I due si sono quindi allontanati. “Per fortuna – ha continuato il dottore, che presta servizio al pronto soccorso di Sansepolcro – se ne sono andati subito”.

La salma del 51enne è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria che svolgerà gli accertamenti sullo scontro tra la Honda Hornet di Pasqui e il camion, all’altezza del bivio per Galbino lungo la provinciale della Libbia, nei pressi di Tavernelle. Fonte: fanpage.it