Star del cinema ha abbandonato Hollywood, ecco perché

713
ha abbandonato Hollywood

Rick Moranis ha abbandonato Hollywood quando è diventato vedovo per essere “papà a tempo pieno”

  • di Dolors Massot

Era al culmine della sua carriera dopo successi come Ghostbusters, ma il cancro della moglie ha cambiato i suoi progetti

È uno dei grandi attori delle commedie di Hollywood, e le sue interpretazioni nei film degli anni Ottanta continuano ad essere memorabili: Ghostbusters (1984), La piccola bottega degli orrori (1986), Balle spaziali (1987), Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi (1989)…
Rick Moranis ha avuto una carriera solida e allo stesso tempo folgorante. Ogni film a cui partecipava era un successo.

Nel 1986 ha conosciuto la costumista Ann Belsky. Moranis aveva 33 anni, lei 30. Si sono sposati e hanno avuto due figli.
La fama di Rick aumentava, ma alla moglie è stato diagnosticato un tumore al seno ed è morta nel 1991.

L’attore si è allora trovato davanti a un dilemma: la sua carriera professionale di successo ma che lo assorbiva molto o la cura e l’educazione dei figli. Ha deciso che i figli dovevano essere al primo posto, e quindi non ha avuto problemi a scegliere di diventare un “papà a tempo pieno”.

“Ogni giorno succedono delle cose, e le persone cambiano e adattano la propria vita in funzione di queste. Io sono un padre single e non riuscivo a fare tutto”, ha confessato Moranis a una rivista quando si è saputo che aveva rinunciato al ruolo da protagonista in varie commedie.

Ti potrebbe interessare anche Ecco tutte le cose che un padre dovrebbe fare per sua figlia

Ufficialmente non è in pensione, ma la realtà è che è apparso in pochissime occasioni, come nel caso de I Flintstones nel 1996.

Ha pubblicato due album di canzoni romantiche e ha prestato la sua voce ad alcuni annunci radiofonici.

Il suo obiettivo era far sì che i figli “sentissero fin dal primo giorno che avevano una casa, e che arrivandovi avrebbero trovato musica, luci e un buon profumino che proveniva dalla cucina”. “Ho sempre voluto che la nostra casa fosse un luogo in cui fosse piacevole stare”. E ci è risucito.

“Le manca essere creativo?”, è stato chiesto di recente a Moranis. “Assolutamente no”, ha detto. “Non sono cambiato, ora applico la creatività alla casa e ai miei figli. L’unica cosa che ho fatto è stato cambiare il punto focale dell’interesse”.

Anche ora che i figli sono diventati maggiorenni Rick Moranis non sembra interessato a tornare al mondo cinematografico (cosa della quale il pubblico gli sarebbe tuttavia molto grato). Usa invece il suo magnetismo per aiutare gli altri: una sera, lo scorso anno, ha offerto uno show in un concerto di beneficenza a favore del nipote di un amico, paralitico.

“Non mi pento delle decisioni che ho preso circa la mia famiglia”, ha confessato l’attore. “La mia vita è meravigliosa”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Fonte: Aleteia