Ricercatori italiani scoprono come far morire di “fame” i tumori

3287
morire di fame i tumori

Un nuovo trattamento, scoperto da ricercatori italiani, permette di far morire di fame i tumori contrastando così questa terribile malattia.

La rivoluzionaria scoperta è stata fatta dai ricercatori dell’Istituto europeo di oncologia coordinati dal professor Saverio Minucci.

La strategia consiste nell’attaccare il metabolismo del cancro per portare alla morte le cellule malate.

Ti potrebbe interessare anche Gabriele ha progettato un macchinario che brucia tumori in pochi secondi

Come riescono a far morire di fame i tumori

Grazie a una dieta che abbassa la glicemia abbinata alla somministrazione di un farmaco anti-diabete (la metformina) si innesca una reazione a catena che porta alla morte delle cellule malate.

Come afferma Saverio Minucci: “Riducendo il tasso glicemico con la dieta e somministrando metformina, abbiamo inibito la plasticità metabolica e abbiamo fatto morire le cellule tumorali.”

In pratica le cellule tumorali sarebbero portate alla morte da un complesso meccanismo molecolare che attacca il metabolismo alterato del cancro.

Infatti la plasticità metabolica consiste nel passare dalla glicolisi (che si basa sulla disponibilità di glucosio) alla fosforilazione ossidativa (contro cui agisce la metformina) e viceversa, in mancanza di nutrimento.

Quindi riducendo la glicemia con la dieta e somministrando il farmaco anti-diabete la plasticità metabolica viene inibita e le cellule tumorali muoiono.

Come spiega Saverio Minucci: “Grazie a una dettagliata analisi funzionale a livello molecolare, abbiamo scoperto che ciò che fa morire la cellula tumorale è l’attivazione della proteina Pp2a e del suo circuito molecolare”.

Un aspetto molto importante quindi il coinvolgimento della proteina Pp2A, visto che non tutti i pazienti rispondono alla metformina.

Ti potrebbe interessare anche La candida è il fungo che nel 2050 ucciderà più dei tumori, ecco perché

La sperimentazione è a buon punto e il professor Minucci fa sapere che può essere avviato lo studio clinico. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Cancer Cell.