Putin: “Aggressione contro la Siria viola il diritto internazionale”

Putin: “Aggressione contro la Siria viola il diritto internazionale”

  • di Roberto Vivaldelli

Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno colpito strutture civili e militari in Siria, violando la Carta delle Nazioni Unite e il diritto internazionale, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin, rispondendo all’intervento americano-franco-britannico in Siria. Con queste azioni, “Washington sta solo creando una nuova ondata di richiedenti asilo dalla Siria e dall’intera regione”, ha ricordato il leader russo.

Leggi anche: La buffonata dell’attacco occidentale in Siria

Washington, ha sottolineato Putin, ha lanciato “un’aggressione contro uno stato sovrano che è in prima linea nella lotta contro il terrorismo”. Il presidente russo ha sottolineato che gli attacchi di Stati Uniti, Regno Unito e Francia sulla Siria non sono stati autorizzati dal Consiglio di sicurezza dell’ONU e sono stati effettuati “in violazione della Carta delle Nazioni Unite e dei principi del diritto internazionale”.

L’attuale escalation della crisi siriana, inoltre, avrà “un impatto devastante sull’intero sistema delle relazioni internazionali”.

Fonte: Oltre la linea