Proteggere la pelle dal sole: ecco come farlo partendo dall’alimentazione

    Proteggere la pelle

    Proteggere la pelle dal sole partendo dall’alimentazione

    Secondo le ultime ricerche di mercato, non è un caso se integratori e “supplements” siano uno dei segmenti maggiormente in crescita nell’industria della bellezza a livello globale: da 3,5 miliardi di dollari nel 2016, arriveranno a 6,8 miliardi entro la fine del 2024.

    Solo in Italia, 8 donne su 10 li utilizzano almeno una volta l’anno. Allora perché non preparare la pelle al sole, cominciando proprio da una dieta con integrazione di sostanze naturali che proteggano la nostra pelle?

    Approccio in&out alla fotoprotezione. Per proteggere la pelle dal sole, iniziando a tavola, occorre integrare la dieta con un estratto di felce antiossidante e anti-rossori, tè verde ed estratti d’uva ricchi di polifenoli che proteggono dal danno provocato dai radicali liberi e dalla luce ultravioletta, vitamina C ed vitamina E, Selenio e Luteina antiossidanti, oltre a carotenoidi e vitamina D che fissano il colorito sulla pelle e il calcio nelle ossa.

    Cosa mangiare a tavola per proteggere la pelle da sole. Ecco l’elenco degli alimenti che dovremmo consumare abitualmente, per preparare la pelle all’estate: barbabietole rosse, ravanelli tondo, radicchio di Chioggia, broccoli, lattuga di Trento, spinaci, bietola, lattuga, cavolo nero, melanzana, carote (e verdura e frutta arancione in generale).

    Fonte: SoluzioniBio – Ti potrebbe interessare anche Scoperti i geni dell’abbronzatura: se ti scotti, leggi questo studio – Olio abbronzante “fai da te” alla carota: altro che lampade

    Denise Baldi

    Chimica appassionata di rimedi naturali e tutto quello che riguarda la salute in generale. Interessata ai metodi educativi dolci che lasciano libertà al bambino. Amante della cucina.
    Fare buona informazione è il suo scopo primario.
    E-mail: baldidenise1982@gmail.com