Precipita aereo con 66 persone a bordo, dramma in Iran: “Nessun superstite”

iran

Precipita aereo con 66 persone a bordo, dramma in Iran: “Nessun superstite”

  • di Antonio Palma

Lo schianto dopo il decollo da Teheran in una zona montagnosa difficile da raggiungere anche a causa delle condizioni meteo.

Una aereo di linea della compagnia iraniana Iran Aseman Airlines, partito dal’aeroporto di Teheran e diretto nella città di Yasuj, nel sud-ovest del Paese, si è schiantato nella mattinata di domenica nel sud della  circoscrizione Centrale di Semirom, nella provincia di Esfahan.

Secondo le informazioni diffuse dai media locali, a bordo viaggiavano oltre 60 persone, in particolare 59 passeggeri e sei membri di equipaggio. Per loro purtroppo non ci sarebbero speranze, come confermato dalla stessa compagnia aerea. Lo schianto del velivolo, un ATR-72, infatti è avvenuto in una zona molto impervia e difficile da raggiungere da parte dei soccorsi.

Dopo l’allarme sono stati allertati tutti i servizi di emergenza ed è stato fatto alzare in volo un elicottero che ha cercato di raggiungere la zona dello schianto ma, secondo i servizi di emergenza locali, non è riuscito ad atterrare a cause delle pessime condizioni meteo.

Un nebbia fitta infatti che avvolge l’area rendendo pericoloso intervenire. Secondo quanto riferisce la tv iraniana Press tv, il velivolo sarebbe scomparso dal radar poco dopo il decollo, vale a dire circa venti minuti dopo la partenza da Teheran, in programma alle 8.45 ora locale, mentre sorvolava la zona del monte Dena dove si trovano le più alte vette iraniane. Secondo alcuni giornali locali, l’aereo è un vecchio modello rimasto fuori servizio per mesi a causa di diversi problemi tecnici ed era tornato in attività solo di recente dopo un’importante revisione.

Fonte: fanpage.it news

Pietro Di Martino

Imprenditore e appassionato di informazione; cerco umilmente di dare il mio contributo riportando notizie senza alcuna connotazione politica e/o dettata da interessi che possano condizionare e confondere il lettore.
E-mail: pietrodimartino44@gmail.com