«Noo, il cane no!»: poliziotto spara al pitbull che aveva attaccato il collega – Video

992

Poliziotto spara al pitbull che aggredisce il collega: portato dal veterinario morirà poche ore dopo. 

Scene di ordinaria follia in via Cesare Rosaroll, zona via Foria, nel centro di Napoli. Un pregiudicato ha reagito contro alcuni poliziotti dopo la consegna di una notifica: era agli arresti domiciliari.

La prima aggressione è avvenuta in casa quando il pregiudicato ha estratto una pistola in metallo finta colpendo al volto uno degli agenti.

Poi la scena si è spostata all’esterno dove il 25enne ha liberato il suo pitbull aizzandolo contro i poliziotti.

Il cane ha preso uno degli agenti alla caviglia senza mollare la presa di un solo centimetro. A questo punto uno dei colleghi si è visto costretto a estrarre la pistola e sparare al pitbull.

Subito dopo lo sparo il cane ha lasciato la presa ma, ancora con forza, si è avvicinato in maniera aggressiva verso i poliziotti intervenuti sul posto.

Lo stesso agente che aveva sparato non ha potuto evitare un secondo colpo allontanando definitivamente il cane.

Nel video si vede il gruppo di poliziotti tentare di calmare il pregiudicato mentre, poco più in là, si nota il poliziotto in borghese attaccato dal pitbull.

Il pitbull muore poche ore dopo

Raccapricciante la scena in cui l’agente estrae la pistola e spara il primo colpo. Si vede chiaramente il cane staccarsi e dirigersi verso il gruppo di poliziotti dove viene raggiunto da un secondo colpo.

“Nooo, il cane no!”, questo il commento di chi sta riprendendo la scena in diretta mentre una folla incuriosita osserva il tutto a debita distanza.

Il cane ferito, ma ancora vivo, è stato caricato su una volante della polizia e portato al primo ospedale veterinario più vicino: è deceduto qualche ora più tardi.

Anche per gli agenti feriti è stato necessario il ricovero in una struttura ospedaliera mentre il pregiudicato di 25 anni è stato arrestato.