Padre picchia brutalmente la figlia, la lega alla moto e la trascina: “Aveva disobbedito”.

1768
picchia

Picchia brutalmente la figlia, la lega alla moto e la trascina: “Aveva disobbedito”

  • di S.P.

L’episodio nel sud-ovest della Cina: in un video si vede un uomo picchiare brutalmente una bambina di dieci anni e poi trascinarla lungo una strada piena di detriti. L’uomo, che sarebbe il padre della piccola, è stato arrestato.

Una bambina di dieci anni è stata brutalmente picchiata da suo padre, legata a una moto e trascinata via. La violenza del genitore nei confronti della figlioletta è ben visibile in un video apparso in rete. L’episodio – a scriverne è il tabloid britannico Daily Mail – sarebbe avvenuto nel sud-ovest della Cina. La piccola, da quanto si apprende, ha riportato delle ferite lievi come graffi e lividi sulla schiena e suo padre, un trentottenne che si chiama Wei e che ha ammesso di aver punito così la figlia perché aveva disobbedito, è stato arrestato dalla polizia nella regione di Guangxi per abusi su minori.

Ti potrebbe interessare anche Padre prende a calci la figlia di 18 mesi: “Aveva toccato il telecomando”

Nel video realizzato con un cellulare si vede l’uomo che picchia la ragazzina sul sedere, sulla schiena e anche in testa con un bastone di legno: la piccola piange e urla disperata, ma nessuno interviene. Poi a un certo punto il padre trascina la figlia per i piedi e la lega dietro a uno scooter col quale poi percorre una strada piena di detriti.

In corso le indagini della polizia – Secondo quanto emerso, la polizia ha avviato una indagine poco dopo l’episodio, non appena ha ricevuto il filmato. L’uomo sarebbe stato fermato in un mercato, dove è stato trovato in compagnia della bambina. Dopo il suo arresto, la piccola è stata portata in ospedale dove i medici hanno curato le sue ferite e l’hanno ricoverata per ulteriori controlli e per una seduta di psicoterapia.

Fonte: fanpage.it