Palloncini di plastica: ecco un buon motivo per smettere di comprarli

562
palloncini di plastica

Palloncini di plastica responsabili della morte di moltissimi uccelli marini articolo tratto dal sito Soluzioni bio

Plastica e palloncini di plastica: fanno festa, li usiamo per sottolineare alcuni momenti della nostra vita, ma rischiano di essere pericolosi per la salute di alcune specie animali. Secondo un nuovo studio australiano, ecco gli animali più a rischio.

Spesso confusi con del cibo, soprattutto scambiati per piccoli calamari, sono i volatili marini gli animali più a rischio, che ne ingeriscono diversi frammenti e hanno una probabilità 32 volte maggiore di morire rispetto ai loro simili.

Analizzando il contenuto intestinale dei volatili morti, i ricercatori dell’Università della Tasmania, in Australia, hanno scoperto che i detriti dei palloncini erano la plastica più letale che gli uccelli potessero ingoiare.

In totale, 551 tra gli uccelli morti avevano plastica nello stomaco e 130 erano morti nel giro di breve tempo proprio a causa di tale ingestione.

Ecco perché i volatili ingeriscono i palloncini: assomigliano a calamari. palloncini possono assomigliare ai calamari, emanare profumo, e questo li rende attraenti agli occhi dei volatili.

Ti potrebbe interessare anche: Plastica: ecco quanta ne espelliamo ogni 10 grammi di feci e da dove viene

Il motivo per cui i palloncini e le altre plastiche morbide sono così letali, secondo i ricercatori, è che sono in grado di aderire alle cavità dello stomaco otturandole.

Secondo gli scienziati, i palloncini sono fatti da un polimero che persiste nell’ambiente per molto tempo.

La sostituzione dei polimeri plastici con alternative biodegradabili potrebbe essere un’opzione per prevenire la morte dei poveri uccelli marini.

Fonte: soluzionibio – Titolo originale: Palloncini di plastica responsabili della morte di moltissimi uccelli marini