Neonata all’interno di un auto rubata: la madre si aggrappa e viene trascinata

300
neonata

I ladri le rubano l’auto: all’interno c’è la figlia neonata. Si aggrappa e viene trascinata – di B.C

L’incidente è avvenuto nei pressi di Birmingham. I due teppisti hanno costretto Clare O’Neill a scendere dalla sua auto e poi sono ripartiti.

Dietro c’era una neonata di appena 4 settimane. La donna è stata trascinata per qualche metro per poi perdere la presa dalla vettura. Fortunatamente tutto si è concluso per il meglio.

“Piccola mia! Piccola mia!”. Si è messa ad urlare a squarciagola quando i ladri le hanno rubato la macchina.

Dentro, sul sedile posteriore, c’era infatti sua figlia di quattro settimane. I due teppisti hanno trascinato Clare O’Neill fuori dalla sua Audi S3 prima di fuggire dalla scena ad Acocks Green, Birmingham.

La bambina è stata poi lasciata in un centro sanitario vicino – ancora nel suo seggiolino – prima che i sequestratori si allontanassero.

“Pensavo fossero solo dei bambini che urlavano, sono andato subito alla finestra della mia camera sul retro” ha ricordato Anjana Chavda, 66 anni.

“Ho visto una signora trascinata dalla macchina, che si teneva aggrappata alla stessa auto mentre questa scendeva lungo la strada, si era aggrappata con tutte le sue forze ma ha perso la presa” aggiunge.

Ti potrebbe interessare anche Tenta di rubarle l’auto con i bimbi dentro: trova la mamma sbagliata

La polizia delle West Midlands ha confermato che la coppia – mamma e figlia – è stata riunita 45 minuti dopo l’incidente.

La bimba si trovava presso lo Small Heath Health Centre, a una decina di chilometri da dove era avvenuto il fatto.

L’ispettore capo Tony Cole ha dichiarato: “La nostra principale preoccupazione era che questa bambina tornasse sana e salva dalla madre e decine di agenti, incluse risorse specializzate, sono state messe in campo nella sua ricerca.

Siamo ancora determinati a rintracciare i colpevoli che hanno fatto piombare questa madre in un incubo durato 45 minuti che non dimenticherà mai”.

“Per favore: aiutaci con qualsiasi informazione possiate avere e che possa contribuire alla nostra ricerca” ha aggiunto Cole. Fonte: fanpage.it