Francesca muore a 39 anni: mamma e pediatra che aiutava i nati prematuri

francesca

Il male la divora e la uccide: Addio Francesca, mamma e pediatra. Aveva 39 anni – di Biagio Chiariello

La dottoressa Intini era un pilastro del reparto di Patologia Neonatale dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

5 anni fa si era ammalata e nonostante la sua dura lotta contro la malattia, alla fine si è arresa. Lascia il marito, suo collega, e la figlia Sofia.

Ha lottato per cinque anni contro quel male che la consumava. Prima di arrendersi l’altra notte, vegliata dal marito e dai familiari, in una stanza del “suo” ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

Francesca Intini aveva 39 anni e fino a poco tempo fa era in servizio a Patologia Neonatale, suo marito Luca è uno dei pilastri della Neurochirurgia.

Il suo compito ero quello di stare vicino ai bambini nati prematuri, per assicurare la vita a chi nasce in condizioni di rischio. E fino a poco tempo fa sembrava che la vita fosse tornata a sorriderle.

Ma, come si legge sulla Tribuna di Treviso, l’ennesima ripartenza delle cellule le è stata fatale, colpendo nuovi organi vitali: il decorso è stato talmente rapido che non ha fatto in tempo a entrare nell’hospice di casa dei Gelsi.

Francesca, chi era

Francesca era cresciuta a Chirignago, aveva studiato Medicina all’università di Padova, dove avrebbe conosciuto anche il Luca, il futuro marito. Dopo la laurea e la specializzazione, era entrata quindi al Ca’ Foncello.

Le sue passioni erano la pallavolo, la musica e i concerti, in particolare Jovanotti. Ma il suo amore più grande era quello per la famiglia, oltre che per i suoi amici, che ieri hanno invaso i social network con tantissimi messaggi di cordoglio.

Oltre al suo Luca, lascia la figlia Sofia, i genitori, la sorella Barbara e tre nipotine, i suoceri, i cognati Mattia e Michele, gli altri parenti, i colleghi e gli amici.

Attonita la comunità medica e il personale tutto del Ca’ Foncello: “Era un angelo con il camice”, dicevano ieri tutti.

I funerali delle dottoressa Intini si celebreranno sabato mattina, alle 10, nella Chiesa Votiva. Fonte: fanpage.it

Denise Baldi

Chimica appassionata di rimedi naturali e tutto quello che riguarda la salute in generale. Interessata ai metodi educativi dolci che lasciano libertà al bambino. Amante della cucina.
Fare buona informazione è il suo scopo primario.
E-mail: baldidenise1982@gmail.com