Moto Razr V3, il primo smartphone con display pieghevole: ecco il costo

729
moto razr v3

Moto Razr V3 2019 si farà: il CEO di Lenovo vuole produrlo così! – di Nikolas Pitzolu

Ricordate il Moto Razr V3? Ecco, il CEO di Lenovo continua ad affermare di volerlo produrre e oggi a corredo ci sono anche delle immagini!

Ai tempi di Nokia e dei suoi telefoni candybar (display e tastiera sulla parte frontale) c’erano anche i così detti clamshell o flip phone: feature phone leggermente più carenti dal punto di vista software delle controparti Finlandesi ma dall’elevato design “futuristico” per quel tempo.

Ad esempio, al tempo c’era la corsa a chi realizzasse il telefono più sottile e il Razr V3, da aperto, era davvero sottilissimo, molto intrigante ed elegante.

Ti potrebbe interessare anche Oppo A5, il nuovissimo smartphone dal prezzo imbattibile

Ce ne furono altre generazioni come il V3i e il V3x ma il progetto base fece vendere a Motorola milioni di unità del prodotto, consacrandola in quel periodo come una delle aziende migliori e più conosciute nel panorama della telefonia cellulare.

A distanza di anni, il brand esiste sempre ma si è chiaramente modificato per stare al passo con i tempi.

Smartphone Android e l’influenza di Lenovo l’hanno forgiata in un’azienda diversa ma chi lo ha detto che solo Nokia può portare avanti l’effetto nostalgia?

Proprio all’inizio di quest’anno il CEO di Lenovo ha ampiamente affermato che ha intenzione di riportare in commercio il Moto Razr V3 ma lo farà in grande, con l’utilizzo di un display flessibile!

Moto razr V3

Ovviamente questo si rifletterà su quando effettivamente sul mercato saranno disponibili all’utilizzo i display pieghevoli e, capite bene che, all’inizio non costeranno affatto poco: tempo e tipo di produzione ne inficeranno di molto il costo per unità e le ultime news su qualche dispositivo made in Samsung, fa lievitare il prezzo abbondantemente sopra i 1000 euro (cadauno).

Moto Razr V3, nessun doppio display

Il brevetto che vi riportiamo qui sopra e sotto testimonia la somiglianza con il glorioso Motorola Razr V3 e, ovviamente, l’azienda ne approfitta per attribuirgli questo nome e riprendere il brand.

Nessun doppio display ma solo uno che è nella parte interna e nella sua linea di mezzeria si aprirà e chiuderà in maniera flessibile.

C’è anche una sorta di meccanismo “invisibile” che passa sotto il display, immaginiamo per dare la forza al dispositivo di rimanere in posizione di chiusura e/o apertura.

Moto razr V3

Nella parte posteriore invece un’unica fotocamera e appena sotto il sensore delle impronte digitali accompagnato, più in basso, da un altoparlante.

Ovviamente essendo un nuovo tipo di dispositivi, ragionare del perché il display abbia quelle cornici è abbastanza inutile e dovremmo parlarne solo quando capiremo che tipo di ingegnerizzazione viene effettuata.

Il software che vediamo non fa testo, è stato messo lì per completare l’immagine ma pensiamo che, come Samsung, Lenovo stia pensando di personalizzare Android per l’utilizzo di una nuova interfaccia su questi nuovi Smartphone pieghevoli.

Insomma, Motorola by Lenovo è interessata a creare un nuovo tipo di Smartphone come questo.

Il punto è che deve aspettare i produttori di display flessibili per poterlo commercializzare. Samsung, Huawei e LG sono pronte per fine 2018/inizio 2019 quindi non ci sorprenderebbe vedere un Moto Razr V3 a metà 2019.

E voi come vedete il ritorno del Brand Razr V3 sul mercato? Parliamone! Fonte – tratto da Teeech