Militante di Forza Nuova legato e pestato. Spunta il video inquietante

560

Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio nella sua città è stato legato mani e piedi e pestato da antifascisti con il volto coperto, nella centrale via Dante.

Le urla terrorizzate del militante di Forza Nuova

Uno degli aggressori ha addirittura filmato la scena e il video è finito online. Nel video si sente la voce di una donna che probabilmente tenta di rassicurare i passanti: «Dai che lo conosciamo, non è successo niente. Dai che è uno scherzo». Si sentono anche le urla terrorizzate di Ursino e le voci di altri uomini che lo stavano picchiando.

Come si possa trattare in questo modo un altro essere umano solo perché politicamente schierato dalla parte opposta, è un segno che dovrebbe far riflettere sugli effetti di una propaganda che ha l’obiettivo di dividere i cittadini. La politica dovrebbe avvicinare le persone alla solidarietà, al rispetto del prossimo, al bene comune. E invece ecco i risultati.