Risposta di un bar di Macerata: tedeschi pagano il caffè in base allo spread

spread

Il caffè? I tedeschi lo pagano in base allo spread – Un locale di Macerata risponde al commissario al Bilancio Oettinger: “Listino prezzi variabile a seconda dello spread”

La situazione di stallo politico del nostro Paese, al netto degli ultimi sviluppi, continua a far discutere.

Ma anche ironizzare a giudicare da quanto accaduto in un locale di Macerata, dove i tedeschi saranno tranquillamente accolti come clienti ma consapevoli che una tazzina di espresso vada pagata in base allo spread del momento.

E il locale non manca di avvisare i clienti teutonici: “Poichè i mercati insegneranno agli italiani come votare, il nostro locale applicherà ai clienti di nazionalità tedesca un listino prezzi speciale variabile a seconda dello spread”.

Il riferimento, ovviamente, è alle parole del Commissario europeo per il Bilancio e le risorse umane, Gunther Oettinger, il quale avrebbe affermato che “i mercati insegneranno agli italiani a votare in modo giusto”, con allusione a M5s e Lega.

La provocazione. Una replica dunque, che vuole essere “un’evidente provocazione – ha spiegato Roberto Buratti, titolare del bar in questione – per far capire che noi italiani non accettiamo alcuna ingerenza nel quadro politico del nostro Paese.

I tedeschi vengano pure a prendere un caffè da noi, ovviamente lo pagheranno come tutti gli altri.

Ma quella di ieri è stata un’offesa inaccettabile per tutti noi italiani e non poteva restare senza una adeguata risposta”.

E il bar, il “Maracuja”, ha deciso di farlo sapere ai potenziali clienti con un apposito cartello, posto all’ingresso del locale: più sale il differenziale fra Btp e Bund, più il caffè costerà.

L’obiettivo, come spiegato dal gestore a ‘Picchio news’, è “far capire che noi italiani non accettiamo alcuna ingerenza nel quadro politico del nostro Paese”.

Un’iniziativa a metà strada tra la critica e la provocazione ma, indubbiamente, una trovata originale che ben esplica quella parte di sentimento popolare che ha visto nelle parole di Oettinger una grave offesa alla nostra Nazione.

E allora non resta che attendere di capire quale sarà, via via, la variazione del prezzario. Fonte: In Terris 

Denise Baldi

Chimica appassionata di rimedi naturali e tutto quello che riguarda la salute in generale. Interessata ai metodi educativi dolci che lasciano libertà al bambino. Amante della cucina.
Fare buona informazione è il suo scopo primario.
E-mail: baldidenise1982@gmail.com