Macchinista eroe: ferma il treno per salvare 2 cuccioli di cane

    459
    macchinista eroe

    Macchinista eroe, ferma il treno per salvare due cuccioli di caneUn gesto eroico, un gesto normale per chi ha a cuore gli animali.

    Al suo gesto ha plaudito anche il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio. Un gesto di grande prontezza e umanità.

    Protagonista un macchinista dei treni della Circumvesuviana, Antonio Montuori, che è riuscito a salvare due cuccioli di cane.

    I fatti sono accaduti tra le stazioni di Torre Annunziata e Villa Regina, a Napoli. Il macchinista si è accorto che sui binari c’erano due cuccioli di cane ed è riuscito a fermare il treno giusto in tempo, evitando di investirli e salvandogli così la vita.

    Il macchinista eroe, ecco com’è andata

    cani erano finiti sui binari della Circumvesuviana e, appena il personale Eav se ne è accorto, è stata attivata la macchina dei soccorsi.

    Nel frattempo, i treni che passavano rallentavano la loro corsa. Così Montuori ha potuto fermare il convoglio e recuperare i due cuccioli, che non volevano saperne di allontanarsi dai binari.

    Mentre la madre è stata messa in salvo facilmente, i suoi due cuccioli si erano fermati sui binari e non ne volevano sapere di allontanarsi.

    I treni che passavano rallentavano la corsa e segnalavano alla centrale operativa la loro presenza. Montuori ha così deciso di fermare il proprio convoglio e recuperare i due cuccioli.

    Un gesto di altruismo e sensibilità che è stato elogiato anche dagli alti vertici aziendali: «Un grazie ad Antonio, che sulla circumvesuviana tra Torre Annunziata e Villa Regina, ha fatto fermare il treno per salvare due cagnolini fermi sotto ad un binario. La mamma è al momento scappata ma i due piccoli sono stati subito curati» ha scritto il presidente Eav Umberto De Gregorio sulla sua pagina Facebook.

    Ora i due cagnolini dovranno trovare una famiglia, ma intanto hanno capito che in questo mondo ci sono persone buone su cui poter contare. Fonte: soluzionibio