Ecco il laser che scova gli oggetti nascosti negli angoli VIDEO

laser

Ecco il laser che scova gli oggetti nascosti negli angoli

Potrà essere impiegato per le auto a guida autonoma, i sistemi di sorveglianza e i soccorsi

Poter vedere cosa si nasconde dietro gli angoli. E’ quello che consente di fare un laser “intelligente”, capace di tratteggiare, in pochi secondi, la sagoma dell’oggetto nascosto tramite l’analisi delle traiettorie delle particelle di luce che gli sono rimbalzate addosso.

Particolarmente efficace nell’identificare elementi catarifrangenti come giubbotti d’emergenza e segnali stradali, potrebbe essere impiegato nei veicoli a guida autonoma, ma anche nei sistemi di sorveglianza aerea del territorio e nel soccorso di persone bloccate da muri e macerie. Il sistema è stato messo a punto dai ricercatori californiani della Stanford University.

Il funzionamento dell’apparecchiatura è semplice: come riporta l’Ansa, il laser invia un impulso di luce ad un muro, questo rimbalza e va a colpire l’oggetto che si trova dietro l’angolo, fuori dal campo visivo, per poi tornare a colpire il muro e quindi il rilevatore. Una volta completata la scansione (che può richiedere due minuti come un’ora di tempo, in base alle condizioni di luce e alla riflettanza dell’oggetto), entra in azione un algoritmo che analizza le traiettorie seguite dalla luce, arrivando a definire la sagoma dell’oggetto in meno di un secondo. Il sistema è così efficiente da poter funzionare su un normale computer portatile, e in futuro potrebbe essere ulteriormente velocizzato per dare il responso in maniera quasi istantanea.

Fonte: interris

Pietro Di Martino

Imprenditore e appassionato di informazione; cerco umilmente di dare il mio contributo riportando notizie senza alcuna connotazione politica e/o dettata da interessi che possano condizionare e confondere il lettore.
E-mail: pietrodimartino44@gmail.com