Il miracolo che ha commosso l’America: bimba illesa estratta dall’inferno

174
vulcano

La bambina miracolo del vulcano di fuoco che ha commosso il Centroamerica – di Dolors Massot

La piccola è apparsa sana e salva in una zona devastata da lava e ceneri

Mentre al Guatemala si stringeva il cuore per la terribile eruzione del Volcán de Fuego, che ha provocato 50 morti e 200 feriti, l’azione delle squadre di soccorso ha offerto un’immagine che ha dato vera speranza agli abitanti.

Ti potrebbe interessare anche Hawaii, eruzione e terremtoto: la lava attraversa le strade Video

Uno degli uomini che lavorava alle operazioni di soccorso è riuscito a tirar fuori da un edificio sommerso dalle ceneri del vulcano una bambina in perfette condizioni di salute.

Considerando la situazione, l’emozione non avrebbe potuto essere più forte.

La piccola è stata trasferita immediatamente in un ambulatorio per le visite del caso. Si è verificato che non aveva riportato alcun trauma né problemi respiratori per via dei gas fuoriusciti dal Volcán de Fuego.

Quasi 2 milioni le persone colpite. Il Guatemala, uno dei Paesi più poveri del continente americano, ha subìto un duro colpo con l’eruzione, che ha interessato due milioni di persone.

Sapere che in mezzo al disastro la vita è più forte della distruzione è stato tuttavia una boccata d’ossigeno sia per la popolazione che per le autorità.

Ti potrebbe interessare anche Pompei: nuovi scavi ed altra meraviglia, ecco l’ultimo fantastico ritrovamento

Dopo il salvataggio della bambina, le squadre che prestavano soccorso alle vittime (spesso mettendo a rischio la propria vita) hanno lavorato con speranza raddoppiata. Fonte: Aleteia