Ponti sulle banconote Euro: sono reali? Adesso sì, ecco tutte le foto

2834

Avete mai notato che sulle banconote Euro sono raffigurati dei ponti ai quali corrisponde uno stile architettonico diverso? 

Delle foto apparse sui social hanno fatto nascere la curiosità: ma i ponti saranno reali oppure no? Scopriamolo insieme.

L’Euro è una moneta da sempre criticata e al centro dei dibattiti politici: c’è chi vuole uscire dall’euro, chi propone referendum, chi invece sostiene che è solo grazie all’euro che sopravviviamo.

La realtà è ben diversa, la soluzione ai problemi dell’economia e del debito pubblico non sta nella diatriba dentro o fuori dall’Euro. La questione è giuridica.

Infatti la moneta deve essere di proprietà dei cittadini, non prestata agli stati da un terzo ente che la crea dal nulla.

Un uomo che ha dedicato la sua vita a lottare per spiegare tutta la questione giuridica intorno alla moneta è il professor Giacinto Auriti.

Ti potrebbe interessare anche Reddito di cittadinanza gratuito, ecco come ottenerlo (quello vero)

Per approfondire questo tema vi invitiamo a scoprire le teorie del professor Auriti sulla sua pagina facebook oppure attraverso i suoi video su questo canale.

I ponti delle banconote: sono reali o no?

Sono apparse su Facebook delle simpatiche fotografie che sembrano aver scovato i ponti raffigurati sulle banconote, scopriamoli insieme.

Il ponte sui 5 Euro. La banconota da 5 euro è quella con il valore più basso e anche come dimensioni è la più piccola.

Ispirata all’architettura romana: sul dritto è rappresentato un arco mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

Il ponte sulle 10 Euro. La banconota da 10 euro è la seconda in ordine crescente di valore e dimensione.

Ispirata all’architettura romanica: sul dritto è rappresentato un portale mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

Il ponte sulle 20 Euro. La banconota da 20 euro è la terza in ordine crescente di valore e quindi anche per dimensione.

Ispirata all’architettura gotica: sul dritto è rappresentato un portale mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

Il ponte sulle 50 Euro. La banconota da 50 euro è la quarta in ordine crescente di valore. Anche in termini dimensionali quindi la banconota da 50 euro è la quarta in ordine crescente.

Ispirata all’architettura rinascimentale: sul dritto è rappresentato un portale mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

Il ponte sulle 100 Euro. La banconota da 100 euro è la quinta in ordine crescente di valore e dimensione tra i sette tagli di banconota in euro.

Ispirata all’architettura barocca: sul dritto è rappresentato un portale mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

Il ponte sulle 200 Euro. La banconota da 200 euro è la sesta in ordine crescente di valore e dimensione.

Ispirata allo stile Liberty o floreale: sul dritto è rappresentato un portale mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

Il ponte sulle 500 Euro. La banconota da 500 euro, tra tutte, è quella con il valore più alto. E’ anche la più grande.

Ispirata all’architettura moderna: sul dritto è rappresentato un portale mentre sul verso un ponte.

Posted by F*CK standards on Thursday, November 8, 2018

La risposta alla domanda

L’immagine raffigura sempre un ponte caratterizzato dagli elementi architettonici di alcuni stili che hanno caratterizzato l’arte europea.

Ma elementi architettonici che troviamo sul fronte delle banconote non sono monumenti esistenti. L’artista che ha inventato questi ponti è il grafico Robert Kalina.

Il designer olandese Robin Stam ha deciso di far diventare questi ponti realtà, realizzandoli nell’aerea di Rotterdam.

Si tratta del progetto The Bridges of Europe che ha reso possibile la realizzazione dei sette ponti negli stessi sgargianti colori che contraddistinguono le relative banconote.