Esplode la caldaia: aveva chiuso i 3 figli dentro casa per andare da amica

0
esplode la caldaia

Madre chiude in casa i 3 figli piccoli e esce: esplode la caldaia, bimbi muoiono carbonizzati – di Biagio Chiariello

Il dramma nel villaggio russo di Stary Buyan, nella regione di Samara. A causare le fiamme sarebbe stato il malfunzionamento della caldaia a gas:

la donna, una 36enne single, ha tentato di togliersi la vita. Solo alcuni mesi fa, era stata salvata coi bambini da un incendio in una altra città.

I loro corpicini sono stati rinvenuti davanti alla porta d’ingresso dell’abitazione che avevano cercato invano di aprire.

Danil, 6 anni, e i suoi due fratelli gemelli di tre anni, Sasha e Denis, sono morti divorati dalle fiamme e esalando il fumo dell’incendio innescata da una caldaia difettosa da tempo e mai riparata per mancanza di soldi.

Una tragedia di cui deve rispondere la loro madre, una donna incosciente che ha lasciato da soli i tre figli piccoli, chiudendoli a chiave dentro casa.

I fatti sono avvenuti nel villaggio russo di Stary Buyan, nella regione di Samara, situata nel sudovest del Paese.

Esplode la caldaia e la casa diventa una trappola mortale

Secondo le ricostruzioni dei media locali, Natalia Vorobyeva, una madre single di 36 anni, era andata a trovare un’amica affidando a Danil il compito di occuparsi dei gemellini.

Dopo essere uscita, ha serrato la porta di casa un po’ per evitare l’accesso a qualche malintenzionato, un po’ per evitare l’uscita ai figlioletti.

Una scelta che invece ha segnato il tragico destino dei bambini, imprigionandoli in quella trappola mortale.

Al suo ritorno, l’inferno: la casa era stata completamente distrutta dalle fiamme, i suoi figli erano morti per inalazione di fumo.

Una scena che ha scioccato la donna al punto di farle tentare il suicidio con i soccorritori che sono riusciti a bloccarla appena in tempo.

E pensare che solamente alcuni mesi fa, la stessa Natalia e i bambini erano stati salvati dai pompieri quando l’abitazione aveva preso fuoco in seguito a un incendio divampato al piano di sotto.

All’epoca la famiglia viveva in un’altra città e la donna decise di trasferirsi con i piccoli a Stary Buyan.

Convinta che sarebbe stata al sicuro. Purtroppo proprio nel suo villaggio natale, Danil, Sasha e Denis hanno trovato la morte. Fonte: fanpage.it