Viene visitato e dimesso dopo un malore: Pietro muore a 28 anni

450
pietro
Foto: Facebook

Napoli, curato in ospedale, torna a casa e si sente male: Pietro muore a 28 anni – di Valerio Papadia

Lutto a Torre Annunziata, nella provincia di Napoli, per la morte di Pietro Orofino, 28 anni.

Lo scorso sabato, Pietro ha accusato un malore e si è recato nel Pronto Soccorso dell’ospedale di Boscotrecase, dove è stato visitato e poi dimesso.

Una volta tornato a casa, il 28enne ha accusato un altro malore, che si è rivelato fatale. La Procura di Torre Annunziata ha aperto una inchiesta per vederci chiaro.

NAPOLI – La comunità di Torre Annunziata è in lutto per la morte di Pietro Orofino, 28 anni, morto lo scorso sabato a causa di un arresto cardiaco.

Il 28enne, che lascia moglie e tre figli piccoli, ha accusato un malore: febbre alta e dolori.

Si è recato così al Pronto Soccorso dell’ospedale Santa Maria della Neve di Boscotrecase dove, dopo una visita, i medici lo hanno rimandato a casa.

Giunto nella sua abitazione, però, il giovane si è sentito nuovamente male: purtroppo, questa volta il malore non gli ha lasciato scampo: Pietro è morto a 28 anni a causa di un arresto cardiaco.

I familiari di Pietro hanno sporto denuncia

I famigliari del 28enne hanno deciso di fare chiarezza sulla vicenda e hanno sporto denuncia ai carabinieri che, su disposizione della Procura di Torre Annunziata, hanno sequestrato la cartella clinica e la salma di Pietro Orofino.

Il pm ha disposto l’autopsia che, nelle prossime ore, chiarirà con esattezza le cause della morte del 28enne.

Sgomento e incredulità tra gli amici e i famigliari: sui social network, appresa la notizia, c’è chi scrive:

“Sono sconvolto da questa tragica notizia. Un bravissimo ragazzo . Dio si prende sempre i più buoni. Ti porto sempre nel mio cuore”.

Fonte: napoli.fanpage.it – Ti potrebbe interessare anche Macerata, ospedale la manda via 2 volte: partorisce in casa, bimba gravissima