Dieta simula digiuno: ecco cosa succede se mangi solo tra le ore 10 e le 18

Dieta simula digiuno

Dieta simula digiuno (si può mangiare tra le 10 e le 18) – di Soluzioni Bio

Prima ancora che una bilancia, procuratevi un orologio. Sì perché per questo tipo di dieta non è importante cosa mangiate, ma fino a che ora lo fate.

Ti potrebbe interessare anche: Bucce di limone, ecco come ottenere l’equivalente di giorni di digiuno

Lo studio, condotto da un gruppo di ricerca dell’Università dell’Illinois a Chicago (Usa), dimostrerebbe come:

mangiare solo per 8 ore al giorno (con abitudini alimentari normali) e digiunando per le altre 16, può avere effetti benefici sull’organismo, tra cui combattere l’obesità. Il digiuno intermittente fa davvero bene alla salute e aiuta a perdere peso.

Come funziona la dieta del digiuno intermittente. La dieta proposta nello studio consiste nel mangiare solo in un range di ore della giornata, in particolare per 8 ore, da cui il nome di dieta del digiuno intermittente.

Si può mangiare dalle 10 alle 18, per poi restare completamente a digiuno per le restanti 16 ore, potendo bere solo acqua o bevande prive di calorie.

Ovviamente, nelle ore in cui potete mangiare, non vale abbuffarsi, ma mangiare in modo normale, secondo le vostre abitudini.

Solo in un secondo tempo si passa alla selezione degli alimenti. Provate così per 15 giorni.
Inizia poi la seconda fase della dieta mima digiuno, quella in cui nelle 8 ore si mangiano certi cibi sì e altri no.

Dieta simula digiuno, le alternative

Eat Stop Eat: il metodo ideato dal nutrizionista americano Brad Pilon, consiste nel fare un digiuno di 24 ore per uno o due giorni a settimana.

In realtà però, nei giorni off, uno o due in base alle esigenze, è consentita una dieta normocalorica.

La Warrior Diet: questo metodo, ideato da Ori Hofmekler, prevede una fase di 4 ore di fed – distribuite tra una cena, in cui si può mangiare tutto, senza alcuna restrizione di calorie o apporto di macronutrienti, e degli spuntini a base di verdure ricche di fibre e frutta secca.

La dieta Fast o digiuno a giorni alterni: si basa sullo schema 5:2, prevede cioè la possibilità di mangiare in modo regolare per 5 giorni a settimana e di effettuare una forte restrizione calorica negli altri due giorni.

Nei giorni off infatti, non ci si sottopone a un digiuno vero e proprio ma è concesso un massimo di 500 calorie per le donne, 600 per gli uomini.

Il menù tipo per i due giorni a restrizione calorica dovrebbe puntare su una colazione abbondante – ad esempio uova strapazzate, prosciutto e tè nero – e una cena leggera a base di pesce o pollo grigliato e verdure.

Si salterebbe così il pranzo, mentre sono concesse durante tutta al giornata acqua e tisane.

Whole day fastingè una Eat Stop Eat con uno o due giorni di completo digiuno, a differenza della dieta ideata da Pilon, che nei giorni off prevedeva una normocalorica.

La buona notizia è che negli altri 5/6 giorni si può mangiare ad libitum. Fonte: SoluzioniBio – Titolo originale: Dieta simula digiuno (si può mangiare tra le 10 e le 18)

Denise Baldi

Chimica appassionata di rimedi naturali e tutto quello che riguarda la salute in generale. Interessata ai metodi educativi dolci che lasciano libertà al bambino. Amante della cucina.
Fare buona informazione è il suo scopo primario.
E-mail: baldidenise1982@gmail.com