Colonia di topi impazziti invade strade e case: “Si mordevano tra loro”

3256

Cesena invasa dai topi, è emergenza: “A centinaia in strada e nelle case. Sembrano impazziti”

È emergenza a Cesena per l’invasione di centinaia di roditori di grosse dimensioni che hanno fatto irruzione per strada e nelle case.

L’assessore all’ambiente Francesca Lucchi: “La colonia di ratti forse nata in seguito alla chiusura di un allevamento di piccioni di privati. Si sono sviluppati a livello esponenziale”.

A Cesena è scoppiata una vera e propria emergenza legata all’invasione di centinaia di topi, che ha causato svariati disagi per le strade del centro cittadino, anche negli orari di maggior affollamento, oltre che problemi di natura sanitaria finendo nelle case dei residenti.

Tante le chiamate arrivate negli ultimi giorni agli uffici della Ausl e ai Vigili del Fuoco. A quanto pare, i roditori di grosse dimensioni che hanno fatto irruzione per le vie del comune emiliano, molti dei quali venendo schiacciati dalle auto come dimostrano alcuni video apparsi sui social network, arrivano dalla zona di Capannaguzzo.

Stando a quanto riferito dall’assessore all’ambiente Francesca Lucchi, “in questa area c’è un allevamento di piccioni di proprietà di un privato, che recentemente ha chiuso i battenti.

All’interno della struttura probabilmente sono rimasti alimenti e prodotti che hanno consentito la formazione di una colonia di ratti, che si sono sviluppati a livello esponenziale.

Evidentemente le scorte di cibo sono finite e molti ratti si sono riversati all’esterno nelle campagne e anche nelle strade“.

Comune e pompieri uniti contro i topi

Il Comune, dunque, sta facendo il possibile per accelerare le operazioni di derattizzazione che si preannunciano senza precedenti, mentre ormai in tutta Italia si parla dell’emergenza di Cesena.

Non avevamo mai visto uno scenario del genere – hanno spiegato i pompieri intervenuti –. È probabile che in questa zona si sia formata in breve tempo una grande e numerosa colonia di topi, che hanno trovato riparo e cibo a volontà in una piccionaia dismessa.

Quando siamo arrivati la strada era invasa dai roditori, sembravano impazziti. Si mordevano tra di loro.

Abbiamo pulito, eseguito un lavaggio stradale e rimosso le carcasse dei grossi topi morti investiti che sono più di cento e presumibilmente dovranno essere esaminate dall’Ausl“.

Oltre ai problemi igienici e per la salute pubblica, c’è molta apprensione anche tra i proprietari di allevamenti avicoli vicini. Fonte Fanpage