Bilderberg: il giudice Imposimato lo attaccava duramente, ricordiamo le sue parole

    555
    Bilderberg

    In questi giorni nella città di Torino è in corso la riunione segreta del Gruppo Bilderberg.

    Il Gruppo Bilderberg è un incontro annuale per inviti, non ufficiale, di circa 130 partecipanti, la maggior parte dei quali sono personalità nel campo economico, politico e bancario.

    I partecipanti trattano una grande varietà di temi globali, economici e politici decidendo di fatto il futuro politico di molti paesi.

    Riporta l’Ansa : “S’incontrano ogni anno, in un Paese sempre diverso, per scambiarsi conoscenze e opinioni sui più importanti temi d’attualità.

    La politica, l’industria e l’economia, ma anche l’innovazione e la tecnologia, dall’intelligenza artificiale al computer quantistico.

    I ‘potenti della Terra’ si ritrovano a Torino, da domani a domenica, per il tradizionale meeting del Bilderberg, l’esclusivo club fondato da Rockfeller nel 1954.”

    Su altre testate giornalistiche, troviamo altri dettagli: “Poi è stata offerta una cena a porte chiuse al Duomo delle Ogr. 

    Presenti alla “cena top secret”, oltre ad alcuni degli invitati al meeting, spiega il quotidiano di via Solferino, anche il segretario della Fondazione Crt, Massimo Lapucci, Diego Piacentini (commissario per il digitale), Peter Thiel (fondatore di Paypal) e Reid Hoffman (fondatore Linkedin).

    La presenza del Bilderberg in città ha scatenato anche le polemiche politiche. A sollevarle per primi gli esponenti della maggioranza grillina.Il Giornale

    Su Libero troviamo invece alcuni invitati italiani:” Tra gli italiani, ecco John Elkann, presidente di Fca e di Exor.

    Con lui anche il dg di Bankitalia, Salvatore Rossi, il segretario di Stato Vaticano, Pietro Parolin, il direttore di Limes Lucio Caracciolo, il ceo di Vodafone, Vittorio Colao e gli accademici Alberto Alesina, Elena Cattaneo e Marina Mazzuccato. Ma non solo, tra gli invitati c’è anche Lilli Gruber, la giornalista de La7.”

    Sul Fatto Quotidiano: “I partecipanti, grazie alla natura privata della conferenza, non sono vincolati – spiega Bilderberg – dalle convenzioni dei loro uffici o da posizioni già concordate.

    Possono quindi prendersi il tempo per ascoltare, riflettere e raccogliere idee. “Non c’è alcun risultato auspicato, non vengono presi verbali e non viene scritta alcuna relazione.

    Inoltre – conclude Bilderberg – non vengono proposte risoluzioni, non si procede a votazioni e non vengono rilasciate dichiarazioni programmatiche“.

    Il giudice Fernando Imposimato attaccava il gruppo Bilderberg, ecco il video: