Azienda che stampa Harry Potter non trova 21 operai. Ecco qual è lo stipendio

1296
azienda

Azienda che stampa Harry Potter cerca 25 operai. Il titolare: “Si sono presentati solo in 4”

  • di D.F.

Fabio Franceschi, imprenditore a capo di Grafica Veneta, ha raccontato a Il Mattino di Padova di essere alla ricerca di 25 dipendenti. “Paga buona, oscilla tra i 1.300 e i 1.500 euro al mese a seconda dell’inquadramento e la proposta è finalizzata ad un assunzione a tempo indeterminato”.

Si chiama Fabio Franceschi, è l’imprenditore a capo di Grafica Veneta, azienda che – tra gli altri – dà alle stampe Harry Potter, e in un intervista rilasciata a Il Mattino ha raccontato la grande difficoltà che sta incontrando del reclutare operai: “Su 25 posizioni aperte, in due mesi e mezzo abbiamo potuto assumere solo 4 nuove figure, un problema che rallenta il nostro piano di investimenti e tiene ferma una rotativa da 10 milioni di euro”, ha raccontato l’uomo, non nascondendo un certo rammarico.

Ti potrebbe interessare anche “Annuncio di lavoro razzista verso le italiane”, l’accusa sui social ad un noto fast-food

“Non siamo un’azienda sconosciuta, la paga è buona e oscilla tra i 1.300 e i 1.500 euro al mese a seconda dell’inquadramento e la proposta è finalizzata ad un assunzione a tempo indeterminato. Non so proprio spiegarmi perché non ci risponde nessuno”.

L’imprenditore aggiunge: “Le abbiamo provate tutte: dalle agenzie interinali, agli annunci, dal passaparola fino alle chiamate dirette fatte dal nostro direttore del personale a chi aveva lavorato qui anche solo per poche settimane: nessuno ci ha dato risposta. Molti ci hanno detto che erano già impegnati, altri che non avevano intenzione di lavorare su turni – continua Franceschi – Mi domando che razza di paese sia quello in cui ci si lamenta della disoccupazione ma si rifiuta il lavoro”. Resta naturalmente da capire quali siano state le ragioni che potrebbero aver indotto dei potenziali lavoratori a non mettersi in contatto con Grafica Veneta, e soprattutto se l’annuncio di ricerca di personale abbia avuto effettivamente una diffusione capillare. Per finire, quale tipologia di rapporto di lavoro sia stata offerta dall’azienda ai potenziali neo assunti.

Fonte: fanpage.it