Autostrada A1, tir si ribalta e prende fuoco: due persone morte bruciate

Tir contro auto sullʼ autostrada A1 tra Orvieto e Fabro, due persone muoiono bruciate vive – di Biagio Chiariello

Un camion si è ribaltato, è finito nella carreggiata opposta e ha preso fuoco. Chiuso il tratto di autostrada in direzione Firenze, lunghe code. Le due vittime viaggiavano sullʼautovettura.

Drammatico incidente sull’autostrada A1, nel tratto tra Orvieto e Fabro in direzione Firenze. Dalle prime informazioni ci sarebbero due morti.

Il sinistro ha coinvolto un camion ed un’auto, intorno alle 7.30 di questa mattina al km 433.

L’autotreno si è ribaltato, ha perso il carico e si è incendiato, finendo per occupare parte della carreggiata opposta, l’incendio che è scaturito non ha lasciato scampo ai due occupanti del veicolo che si è scontrato con il tir.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Orvieto, oltre a 118, polizia stradale e personale di Autostrade per l’Italia.

Autostrade per l’Italia fa inoltre sapere che il tratto della autostrada Milano – Napoli in direzione Firenze tra Orvieto e Fabro è stato chiuso.

Il camion si è ribalto ed in fiamme – viene spiegato – ed occupa parte della carreggiata sud dove il traffico scorre solo in emergenza ed al momento si registra 1 km di coda.

All’interno del tratto chiuso il traffico è bloccato con 2 km di coda. Sono state inoltre chiuse le entrate di Orte ed Attigliano in direzione nord.

Autostrada: consigli di viabilità

Agli utenti diretti verso Firenze, oltre a consigliare l’uscita di Orvieto ed il rientro a Fabro dopo aver percorso la viabilità ordinaria, per le lunghe percorrenze si consiglia di uscire ad Orte per poi raggiungere Perugia e riprendere l’A1 dalla Perugia Bettolle all’altezza di Valdichiana.

Sono in corso le operazioni per l’installazione di uno scambio di carreggiata e la distribuzione dell’acqua agli utenti in coda.

Sul luogo dell’incidente sono ancora presenti il personale di Autostrade per l’Italia, la Polizia Stradale, i pompieri, i soccorsi meccanici e sanitari. Fonte: fanpage.it