Anna Falchi smaschera meccanismi tv: «Ecco perché non mi fanno rientrare»

13666
anna falchi

Anna Falchi: “Per fare tv oggi ci vuole un amante potente, le reti non mi vogliono più” – di Valeria Morini

Analisi spietata della tv italiana da parte della Falchi, che lamenta di essere tenuta fuori dalle reti nazionali: “Non mi fanno rientrare”.

“Per fare tv oggi ti ci vuole un potente, come manager o come amante”. È un’analisi spietata quella di Anna Falchi nei confronti della televisione italiana, contenuta in un’intervista a Libero.

Un mondo che, più ancora che in passato, si costruirebbe sui rapporti di potere e sull’ascendente degli agenti, più che sulle reali capacità dei talenti.

Un mondo che lei attacca senza peli sulla lingua, lamentando di esserne stata esclusa.

Il meccanismo rotto della tv italiana secondo Anna Falchi. Reduce da un tour teatrale con “La banda degli onesti”, Anna Falchi ha diradato molto la sua carriera televisiva che ha compreso fiction, Sanremo e Domenica In, iniziata per necessità (“La mia famiglia aveva problemi economici, era l’unico modo di guadagnare”) e capace di regalarle grandi soddisfazioni: “All’epoca il mondo dello spettacolo aveva ancora una sua purezza, ma negli anni tutto è cambiato”.

In tempi in cui si parla tanto di molestie nel mondo dello spettacolo, parla di abuso di potere “innegabile” da parte di alcuni uomini, ma non è tenera neppure con le colleghe (“Anche le donne hanno commesso degli errori”).

Impossibile oggi, a suo dire andare in televisione senza un aiutino:

«Per fare tv oggi ti ci vuole un potente, come manager o come amante. È una realtà sotto gli occhi di tutti, ma nessuno fa nulla.

I dirigenti hanno bisogno degli agenti per costruire i palinsesti, mentre prima accadeva il contrario: è un meccanismo rotto».

Anna Falchi fuori dalle tv nazionali

45 anni compiuti lo scorso aprile, l’ultima partecipazione di Anna Falchi a un programma tv risale al 2013, quando fu concorrente nel reality “Jump! Stasera mi tuffo”.

Perché da allora non l’abbiamo più vista sul piccolo schermo? Lei si definisce una professionista “appassionata”, ma Rai e Mediaset l’avrebbero esclusa.

«Non mi fanno rientrare nelle tv generaliste. Lavoro solo con piccole e medie imprese. Per esempio, su Telenorba dal 15 febbraio condurrò due nuovi programmi.

Sono molto popolare, ma le reti nazionali non mi danno opportunità. Eppure in onda c’è gente senza uno straccio di curriculum».

Su Telenorba in due programmi. La Falchi offre infine anticipazioni sul suo impegno a Telenorba (rete che accoglierà anche Rita Dalla Chiesa, con il programma “Oggi sposi”): “Mi occuperò di cucina in una striscia quotidiana – A tavola con Anna – e in un programma serale che promuoverà il territorio e i prodotti locali pugliesi, A casa con Anna”.

E chissà che anche i canali nazionali non le regalino presto una nuova chance: “Mi vedrei bene a La prova del Cuoco”. Fonte: fanpage.it Spettacolo