Depressione? Ecco 7 piccoli atteggiamenti che possono fare la differenza

2048
depressione

7 modi per aiutare un amico a uscire dalla depressione – Piccoli atteggiamenti che possono fare la differenza

Quando un amico o un familiare è depresso, quello che si può fare per aiutarlo a uscire dalla depressione sono piccoli atteggiamenti che possono fare la differenza, come non giudicare le sue motivazioni, non minimizzare il dolore che prova e tenersi sempre in contatto.

Ecco qualche altro suggerimento che può aiutare a convivere con una persona depressa per aiutarla a uscire dalla depressione:

1. Capire cosa sia la depressione. La depressione è un disturbo emotivo che richiede un trattamento da parte di un professionista sanitario, ma nella quotidianità anche una buona conversazione con un amico può contribuire a migliorare la giornata.

Durante una crisi depressiva la persona ha alti e bassi, e per questo è normale essere ottimisti pensando che l’amico stia migliorando solo per capire due giorni dopo che è di nuovo in fondo al pozzo. Queste alterazioni sono normali, ma tendono ad essere meno evidenti quando la persona sta uscendo dalla depressione.

2. Mostrare la propria preoccupazione per il dolore altrui. Non importa il motivo che ha spinto il vostro amico alla depressione. Il modo migliore di dimostrargli che vi preoccupate è chiedergli come sta, come si è sentito negli ultimi giorni e quali sono i compiti che deve svolgere. Potete offrirvi di aiutarlo con i doveri domestici o le occupazioni quotidiane.

3. Avere tempo per stare insieme. È normale che una persona depressa si voglia allontanare dagli altri e preferisca rimanere chiusa in camera sua, dormendo per la maggior parte del tempo. È un tentativo di fuga dalla realtà, ma non funziona come forma di trattamento. Potete offrirvi di andare a casa sua o optare per incontrarvi per andare in un luogo calmo, dove possiate stare a contatto con la natura.

Una persona depressa non ama tanto rumore, né il fatto di stare vicino ad altre persone, ma stare in un parco in cui ci siano degli alberi può essere una buona occasione per svagarsi e parlare un po’.

4. Comprendere i suoi sentimenti. Quando una persona è depressa e qualcuno le chiede se va tutto bene, può essere che la risposta sia un elenco di problemi e non avete l’obbligo di risolverne nessuno. Un buon atteggiamento in quella situazione è saper dire parole di conforto come “Mi dispiace molto”, o “Immagino quanto tu debba soffrire”. Essere sinceri è tutto ciò che un amico depresso desidera, ma non è sempre una cosa facile da trovare.

Le conversazioni sono importanti, ma non bisogna aver paura di brevi periodi di silenzio. Un abbraccio o una lacrima di solidarietà possono essere l’espressione d’amore più bella che si potrà offrire all’amico, a volte più valida di parole al vento come “Ne uscirai”. Essere compresi è uno dei più grandi desideri di qualsiasi persona che affronta la depressione.

5. Tenersi in contatto. Le reti sociali possono essere molto superficiali, e a volte le frasi vengono interpretate male. Per questo, il momento migliore per conversare è quando si ha il tempo di stare fianco a fianco. Nel corso della giornata potrete comunque inviare messaggi vocali, emoticons o brevi testi su Messenger o Whatsapp.

6. Portare del cibo. Una persona con la depressione può diventare ossessionata dal cibo e trascorrere la giornata mangiando tutto ciò che le passa davanti o disinteressarsi e non mangiare assolutamente nulla. Nessuna delle due opzioni è sana, per questo potete portarle qualcosa da mangiare che sia sano.

Gli alimenti ricchi di triptofano sono ottimi per aiutare qualsiasi persona a uscire dalla depressione. Buoni esempi sono pomodori, banane e noci. Il consumo di banana verde costituisce un ottimo rimedio casalingo per la depressione.

Basta mettere circa 5 banane verdi in una pentola a pressione, coprire con acqua e lasciar cuocere per circa 10 minuti. Poi bisogna sbucciare le banane e passarle nel mixer aggiungendo una quantità minima d’acqua. Questo purè di banana va poi messo nelle formine per il ghiaccio e posto nel freezer, e va aggiunto un cubetto a ciascun pasto.

7. Camminare con la persona. Una passeggiata di mezz’ora all’aria aperta, soprattutto se c’è il sole, è un ottimo modo per trovare del tempo per conversare e migliorare l’autostima della persona. I benefici della passeggiata includono la liberazione di serotonina nel flusso sanguigno, e farà sentire bene entrambi. Mentre camminate siate gentili, ma non permettete che il vostro amico depresso si limiti a guardare per terra.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti] Fonte: Aleteia – Potrebbe interessarti anche: Ecco i migliori rimedi naturali contro ansia e insonnia