Abbandonano questo bimbo di due anni nel parco: “Era il figlio del diavolo”

6920
demonio

Abbandonano il figlio di 2 anni nel parco: “È un demonio”, il bimbo non è mai stato ritrovato – di Biagio Chiariello

Shane Arthur Simpson e Dina Colleen Bond sono stati condannati dalla Corte Suprema di Brisbane per l’omicidio del figlioletto Baden.

Per diversi anni hanno mentito sulle sorti del piccolo, ma alla fine sono stati messi alle strette: “Era un bimbo troppo difficile” ha detto il padre.

I genitori del piccolo Baden Bond hanno mentito per un decennio, dicendo alla gente di non sapere dove fosse il bambino dopo averlo affidato a dei loro parenti.

La verità è venuta alla luce solo ora: suo padre, Shane Arthur Simpson, pensava che il figlio di 22 mesi fosse “un problema” e per questo motivo lo ha abbandonato a se stesso in un parco nei pressi del fiume Logan, a sud di Brisbane, in Australia. Il corpo di Baden non è mai stato trovato.

Il bambino è nato nel 2005. Nel suo corpo aveva tracce di metamfetamina. Proprio a causa delle difficilissime condizioni in cui suo padre e sua madre, Dina Colleen Bond, vivevano, Baden e gli altri figli della coppia sono stati dati provvisoriamente in affidamento dallo Stato.

Sono stati restituiti ai genitori un anno dopo con la famiglia sotto osservazione dipartimentale. Baden è stato visto l’ultima volta nel marzo del 2007, ma la sua scomparsa è stata segnalata solo nel giugno 2015 dopo che i servizi comunitari nel NSW, sono andati a cercarlo.

Quando i suoi fratelli, le agenzie governative e la polizia hanno interrogato la coppia, sono iniziate le menzogne: “Baden era con una zia”, poi “Baden era con i suoi nonni”, e ancora: “Baden è in affidamento”.

Il padre credeva fosse il “demonio”

Ma solo a distanza di tanti anni, il padre ha ammesso di averlo “incolpato” per l’allontanamento dei suoi fratelli, credendo che fosse il “figlio del diavolo”.

Ti potrebbe interessare anche: Congo: bimbe abbandonate dai genitori che le credono streghe – Video

Simpson lo aveva definito un “piccolo cane bastardo”, ha spiegato il procuratore Danny Boyle: “L’ha lasciato lì e non si è nemmeno guardato indietro. Ha detto che sperava che qualcuno lo trovasse e si prendesse cura di lui”. “La camera da letto di Baden era spesso chiusa a chiave e ai familiari era stato detto dalla madre di non entrare nella stanza”, ha aggiunto Boyle.

Nel 2016, quando Simpson ha ammesso di aver abbandonato il bambino, ha detto che Baden “era un bimbo troppo difficile”.

Simpson si è dichiarato colpevole di omicidio colposo. Bond si è dichiarata colpevole di due accuse di favoreggiamento in omicidio colposo e per aver tenuto celata la verità sulla sorte del figlio.

Entrambi sono stati condannati nella Corte Suprema di Brisbane. L’ammontare della pena si conoscerà nei prossimi giorni.

Fonte: fanpage.it – Titolo originale: Abbandonano il figlio di 2 anni nel parco: “È un demonio”, il bimbo non è mai stato ritrovato