Ecco cosa succede se mangi questi 6 cibi troppo spesso

cibi

6 cibi che non devono essere consumati troppo spesso

  • di Valeria Paglionico

Quando si parla di alimentazione, è importante tenere sotto controllo ogni dettaglio per non mettere a rischio la propria salute. Ecco quali sono i cibi che, pur essendo sani, non devono essere consumati troppo spesso.

Tenere sotto controllo la propria alimentazione è importante per non andare incontro a problemi di salute. Anche quando si consumano solo cibi sani, è bene non esagerare e darsi una regolata. Esistono infatti degli alimenti che, pur essendo benefici per il corpo, possono diventare tossici se assunti in elevate quantità. Ecco quali sono.

1.  Tonno in scatola – Il tonno è ricco di proteine e omega 3, sostanze utilissime per il benessere del proprio corpo, peccato solo che quello in scatola non sia l’ideale quando si parla di salute. E’ infatti un concentrato di mercurio e fa male se consumato troppo spesso, soprattutto alle donne incinte.

2. Spinaci e barbabietole – Le verdure come queste hanno delle eccezionali proprietà ma è bene non esagerare. Contengono molti ossalati, sostanze sconsigliate a chi soffre di problemi ai reni.

3. Riso integrale – Il riso integrale assorbe facilmente l’arsenico presente nel suolo e, se consumato in grandi quantità, potrebbe mettere a rischio la salute. Sarebbe bene alternarlo con altri cereali come farro, miglio e quinoa.

4. Ostriche – Anche se le ostriche sono tra gli alimenti più apprezzati al mondo, il loro consumo dovrebbe essere limitato poiché sono ricche di ferro. Esagerare potrebbe causare un’insufficienza epatica.

5. Fagioli bianchi – Stesso discorso vale anche per i fagioli bianchi, che sono dei legumi da evitare se si prendono già degli integratori a base di ferro. Se si soffre di problemi di salute, sarebbe meglio rivolgersi ad un medico per capire quale dieta seguire.

6. Noci brasiliane – Le noci brasiliane sono ricche di selenio, che aiuta l’organismo a concepire e a combattere le infezione. Non devono però essere consumate troppo spesso poiché un eccesso di questo oligoelemento può essere tossico e causare vertigini, perdita di capelli, problemi gastrointestinali.

Fonte: Fanpage

Laura

Moglie e mamma felice, amante della cucina e dei rimedi naturali. Da qualche anno appassionata di reality poiché, guardando oltre, mi piace analizzarne la componente socio-antropologica.
E-mail: laura.losai@gmail.com