Si sdraia sulla strada per filmare l’amico: muore a 17 anni travolto dallo scooter

1074
travolto dallo scooter

Terni, si sdraia sull’asfalto per filmare l’amico: muore a 17 anni travolto dallo scooter – di Annalisa Cangemi

Per il ragazzo di 17 anni non c’è stato nulla da fare: è morto travolto dallo scooter dell’amico, mentre con il cellulare stava facendo un video per filmarne il passaggio.

Un gioco pericoloso, finito in tragedia: uno studente di 17 anni è morto ieri notte dopo essere stato investito dallo scooter guidato da un amico, anche lui minorenne, lungo una strada di un centro della provincia di Terni. La vittima si chiamava Roberto Albanucci, di Acquasparta.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri il ragazzo si sarebbe sdraiato sulla carreggiata per filmare con il cellulare il passaggio del coetaneo.

Ma qualcosa è andato storto: il conducente del mezzo lo ha investito per errore. I due ragazzi – in base a quanto accertato finora – erano giunti insieme sul luogo dell’incidente, a bordo dello stesso scooter.

Il diciassettenne sarebbe quindi sceso, si sarebbe disteso sulla strada e avrebbe realizzato il video del passaggio su un rettilineo.

Per cause ancora da accertare lo scooter lo ha travolto. Inutile l’intervento della Croce Rossa di Avigliano Umbro: il giovane è morto sul posto a causa delle gravi ferite riportate, soprattutto alla testa.

I carabinieri hanno raccolto le testimonianze di alcuni amici dei due ragazzi, che avrebbero confermato la ricostruzione.

E’ stato aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di omicidio colposo a carico, come atto dovuto, del sedicenne alla guida dello scooter.

Il ragazzo è stato ricoverato all’ospedale di Terni a causa delle lievi ferite riportate nell’urto e al forte stato di shock.

Travolto dallo scooter dell’amico: l’Amc ’98 lo saluta così

Roberto Albanucci, era uno studente con la grande passione per il calcio. La sua squadra, l’Amc ’98 lo ricorda così: “Un altro nostro figlio se ne va.

Notizie che non vorremmo mai ricevere, che ti svuotano dentro, che ti fanno mancare il respiro e che ti lasciano senza parole.

Non è giusto, queste tragedie non hanno senso e non dovrebbero accadere. Tutti noi siamo vicini ai genitori e alla famiglia di Roberto. Ci mancherai!” Fonte: fanpage.it

Un altro nostro figlio se ne va. Notizie che non vorremmo mai ricevere, che ti svuotano dentro, che ti fanno mancare il…

Posted by Amc '98 on Friday, July 27, 2018